Il fondatore del concorso Mario Benvenuti

Mario Benvenuti (1915-1995), ideatore e coordinatore del concorso, fu il componente del “Quintetto Chigiano”, del “Sestetto Chigiano” e dei “Virtuosi di Roma”

Si diploma in violino nel 1935 e in viola nel 1936 presso il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia. Inizia la carriera come solista e in duo con il fratello Arnaldo (pianista e compositore, morto prematuramente nel 1942). Si perfeziona all'Accademia di Santa Cecilia e Roma e successivamente presso l'Accademia Chigiana di Siena. Nel 1939, con l'incoraggiamento del conte Chigi Saracini, nasce il Quintetto Chigiano* che un'intensa attività concertistica porterà a una fama anche internazionale di grande rilievo. A metà degli anni '50 Mario Benvenuti lascia il Quintetto per entrare a far parte dell'orchestra da camera Collegium Musicum Italicum (poi Virtuosi di Roma) diretto da Renato Fasano. Nel 1966 nasce il Sestetto Chigiano**, che - attraverso un minuzioso e appassionato lavoro di ricerca e di studio - farà conoscere in Europa e in America un repertorio che spazia dal tardo Seicento fino ad autori contemporanei come Martinu e Malipiero.

Accanto alla carriera concertistica c'è - in maniera costante e non residuale - l'attività didattica, inizialmente presso il Conservatorio di Pesaro e poi - fino al pensionamento - presso il Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia, impegno assoluto e caratterizzato dalla tensione a valorizzare le capacità e le diverse personalità dei suoi allievi.  

* violini Riccardo Brengola e Mario Benvenuti; viola Giovanni Leone; violoncello Lino Filippini; pianoforte Sergio Lorenzi

** violini Riccardo Brengola, Giovanni Guglielmo (primo vincitore del Concorso Nazionale di Vittorio Veneto) / Felice Cusano; viole Mario Benvenuti e Tito Riccardi; violoncelli Adriano Vendramelli e Alain Meunier

torna all'inizio del contenuto