Regolamento

Partecipazione

Art. 1 – Al Concorso possono partecipare i violinisti con cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, nati non prima del 1° gennaio 1994.

Documenti

Art. 2 – La domanda di iscrizione, con i relativi allegati, dovrà essere effettuata online entro il 20 ottobre 2020 tramite la scheda presente nel sito del concorso:

www.violinovittorioveneto.it/concorso/edizione-2020/iscrizione.html

Le domande inviate dopo tale data non saranno accettate, la documentazione inviata non sarà restituita e la tassa d’iscrizione non sarà rimborsata. Non saranno ritenute valide le domande pervenute senza la copia della ricevuta del versamento della tassa di iscrizione.

Le domande dovranno essere corredate dei seguenti documenti:

  • ricevuta di versamento della tassa di iscrizione di € 50,00 da effettuare tramite bonifico a:
    • Unicredit Banca Spa, Filiale di Vittorio Veneto
    • IBAN: IT 19 K 02008 62196 000103516350
    • Codice ente: 389400 - Codice BIC SWIFT: UNCRITM1UV4
    • Causale: “Iscrizione al 32° Concorso di violino”
  • fotocopia del documento di identità in corso di validità (nel caso di concorrente di età inferiore ad anni 18, allegare anche fotocopia del documento d’identità del genitore che firma la domanda di iscrizione)
  • curriculum vitae (massimo una pagina in formato A4)
  • foto a colori del concorrente.

Ammissione

Art. 3 - L’ammissione è decisa dal Direttore Artistico relativamente al rispetto del programma d’esecuzione, previa verifica da parte degli Uffici Comunali della regolarità della documentazione presentata. Non potranno essere ammessi al Concorso candidati legati ai componenti della Giuria da vincoli di parentela. Saranno considerate nulle le domande dei candidati che, dopo eventuali richieste da parte della Segreteria del Concorso di chiarificazioni, modifiche o integrazioni, non avranno completato la propria documentazione al più tardi entro il 26 ottobre 2020. Non saranno consentite deroghe. Ogni candidato, inoltrando la domanda di iscrizione, si impegna ad accettare il presente regolamento e a rinunciare ad ogni diritto relativo ad eventuali registrazioni audio o riprese televisive.

Nel caso in cui si decidesse il ritiro si prega di avvisare, anche tramite e-mail:
violino@comune.vittorio-veneto.tv.it

Art. 4 – Nel caso in cui il numero delle domande di ammissione sia superiore a quello consentito nei tre giorni previsti per le prove eliminatorie, l’Organizzazione del Concorso si riserva di chiudere le iscrizioni in anticipo rispetto alla data del 20 ottobre 2020. In tal caso, verranno accolte le domande pervenute (regolari, complete di tutti gli allegati richiesti e con la ricevuta del versamento della quota d’iscrizione) secondo ordine di arrivo: faranno fede la data e l’ora di invio dell’iscrizione.

L’eventuale non ammissione (per irregolarità o incompletezza della domanda, oppure perché il concorrente risulta in esubero) verrà prontamente comunicata tramite posta elettronica all’indirizzo indicato dal concorrente nella domanda.

Nel caso di non ammissione per esubero di domande (non per irregolarità), il candidato otterrà il rimborso della quota d’iscrizione versata.

Programmi d’esecuzione

Art. 5 – Per la PRIMA PROVA (preliminare) è richiesto il programma sotto riportato, da eseguire obbligatoriamente nell’ordine indicato.

a) Il primo movimento (con cadenza) di uno dei seguenti Concerti per violino e orchestra di W.A. Mozart, con accompagnamento di pianoforte, a scelta del candidato: KV 216 in sol magg., KV 218 in re magg., KV 219 in la magg. Per questa esecuzione, il concorrente si avvale esclusivamente del pianista ufficiale messo a disposizione dal Concorso (si veda, a tal proposito, anche il successivo art. 8)

a seguire

b) uno dei 24 Capricci in forma di studio per violino di J.P. Rode, scelto dal concorrente tra i seguenti: nn. 4, 5, 11, 19, 24 e uno dei 24 Studi e capricci per violino op. 35 di J. Dont, scelto dal concorrente tra i seguenti: nn. 4, 12, 14, 18, 22

a seguire

c) terzo e quarto movimento di una delle tre Sonate per violino solo (BWV 1001, 1003, 1005) di J.S. Bach, a scelta del concorrente:

  • Sonata I – Siciliana e Presto
  • Sonata II – Andante e Allegro
  • Sonata III – Largo e Allegro assai

Art. 6 – Per la SECONDA PROVA (semifinale) è richiesto il programma di seguito riportato, nell’ordine di esecuzione a scelta del concorrente.

a) una Sonata per pianoforte e violino scelta dal candidato tra le seguenti:

  • L. van Beethoven
    • Sonata n. 6 in la maggiore op. 30 n. 1
    • Sonata n. 7 in do minore op. 30 n. 2
    • Sonata n. 8 in sol maggiore op. 30 n. 3
  • J. Brahms
    • Sonata n. 1 in sol maggiore op. 78
    • Sonata n. 2 in la maggiore op. 100
    • Sonata n. 3 in re minore op. 108

b) una delle seguenti composizioni, a scelta del candidato:

  • P. De Sarasate Introduzione e Tarantella
  • N. Paganini I Palpiti (no edizione Kreisler)
  • M. Ravel Tzigane
  • C. Saint Saens Introduzione e rondò capriccioso
  • P.I. Tchaikovsky Valse-scherzo
  • F. Waxman Carmen Fantasy
  • H. Wieniawski Polacca in re magg.
  • E. Ysaye Sonata op. 27 n. 3
  • E. Ysaye Sonata op. 27 n. 6

c) Amoroso cantabile di David Coleman, brano inedito per violino solo composto su commissione del Concorso. La partitura è scaricabile dal sito del Concorso.

Art. 7 – Per la TERZA PROVA (finale con orchestra) è richiesta l’esecuzione integrale di uno dei seguenti concerti, a scelta del candidato:

  • L. van Beethoven Concerto in re magg. op. 61
  • J. Brahms Concerto in re magg. op. 77
  • F. Mendelssohn-Bartholdy Concerto in mi min. op. 64
  • J. Sibelius Concerto in re min. op. 47
  • P.I. Tchaikovsky Concerto in re magg. op. 35

La prova finale sarà effettuata con la collaborazione
dell’Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala di Milano, con la direzione di David Coleman.

Pianisti ufficiali

Art. 8 – Per ciascun concorrente ammesso, l’Ente Organizzatore mette a disposizione uno dei due pianisti ufficiali del Concorso.

Per par condicio, nella PRIMA PROVA i concorrenti:

  • non possono avvalersi della collaborazione di un proprio pianista;
  • non possono provare il 1° movimento del Concerto di Mozart con il pianista ufficiale a loro assegnato prima della prova eliminatoria.

Per la SECONDA PROVA (venerdì 4 dicembre 2020) il concorrente più avvalersi di un proprio pianista. In caso contrario, al concorrente ammesso alla prova semifinale verrà assegnato un pianista ufficiale con il quale potrà provare i brani con pianoforte per non più di 50 minuti.

Sede e orario delle prove con i pianisti verranno comunicati ai semifinalisti subito dopo aver reso noti i risultati della prima prova (la sera di giovedì 3 dicembre).

Indicazioni generali

Art. 9 – È facoltà della Commissione ascoltare anche parzialmente il programma presentato.

In seconda prova (semifinale) l’esecuzione degli eventuali ritornelli della Sonata per violino e pianoforte verrà concordata con la Giuria subito dopo la pubblicazione dell’esito della prova eliminatoria (la sera di giovedì 3 dicembre).

È auspicabile l’esecuzione a memoria nella prova finale. I candidati che, nell’eventualità di ammissione alla prova finale, scelgono di eseguire il concerto con la parte (non a memoria) sono tenuti a comunicarlo alla Giuria subito dopo la pubblicazione dell’esito di ammissione alla prova semifinale.

Calendario e sede delle prove

Art. 10 – Il Concorso si svolgerà a Vittorio Veneto (TV - Italia) dall’1 al 6 dicembre 2020, con il seguente calendario:

PRIMA PROVA            

  • martedì 1 dicembre (concorrenti con lettere iniziali A-G/H) *
  • mercoledì 2 dicembre (concorrenti con lettere iniziali lettere H/I-N/O) *
  • giovedì 3 dicembre (concorrenti con lettere iniziali lettere O/P-Z) *

* Ripartizione indicativa: la collocazione giornaliera dei concorrenti dipenderà dalla distribuzione complessiva delle lettere iniziali dei cognomi dei concorrenti ammessi al Concorso.

SECONDA PROVA
venerdì 4 dicembre

TERZA PROVA
domenica 6 dicembre (ore 17:00)

Entro il 31 ottobre 2020 il calendario definitivo (con indicazione di sedi, date, orari) verrà comunicato a tutti i concorrenti ammessi, tramite posta elettronica all’indirizzo indicato dal concorrente nella domanda, e verrà pubblicato nel sito del Concorso.

I candidati ritardatari in prima o in seconda prova (rispetto all’orario di convocazione) potranno essere ascoltati in coda alla sessione, qualora i motivi del ritardo siano ritenuti validi dall’Ente Organizzatore e a condizione che ciò non comporti un eccessivo ritardo delle audizioni successive.

Sabato 5 dicembre 2020 i tre concorrenti ammessi alla prova finale effettueranno la prova con l’orchestra, nella sede e con gli orari che verranno comunicati nel mese di novembre.

Nel primo pomeriggio di domenica 6 dicembre 2020, presso il Teatro “Lorenzo Da Ponte” di Vittorio Veneto, i tre finalisti effettueranno la prova di assestamento con l’orchestra.

Riconoscimento

Art. 11 – Prima di iniziare le prove i concorrenti dovranno presentare un documento di identità in corso di validità al personale di segreteria.

Ospitalità

Art. 12 – Ai concorrenti ammessi alla prova finale sarà riconosciuta l’ospitalità con pernottamento (e prima colazione) nei giorni sabato 5 e domenica 6 dicembre 2020.

Art. 13 – L’organizzazione declina ogni responsabilità in caso di furti, danni e incidenti a persone e cose, che dovessero avvenire durante il viaggio o lo svolgimento del Concorso.

Giuria

Art. 14 – La Giuria sarà presieduta dal maestro Ernesto Schiavi e composta dai maestri David Coleman, Francesco De Angelis, Latica Honda-Rosenberg e Silvia Marcovici.

Art. 15 – Il giudizio della Giuria, che sarà reso pubblico al termine di ogni fase del Concorso, è insindacabile ed inappellabile. Nel caso in cui un concorrente abbia in corso o abbia avuto negli ultimi due anni un rapporto didattico continuativo con un componente della Giuria, quest’ultimo non partecipa alla valutazione di quel concorrente. In questo caso la valutazione viene effettuata dagli altri quattro membri della Giuria. Se ad astenersi dovrà essere il Presidente di Giuria, questo ruolo verrà assunto temporaneamente dal membro più anziano. In caso di parità, prevale il voto di chi presiede in quel momento la seduta.

Ammissione alla finale

Art. 16 – Alla prova finale con l’Orchestra dell’Accademia Teatro alla Scala di Milano, che si terrà domenica 6 dicembre 2020 alle ore 17:00 presso il Teatro “Lorenzo Da Ponte” di Vittorio Veneto, potranno essere ammessi a massimo 3 (tre) concorrenti.

Premi e Borse di studio

Art. 17 – La Giuria assegna i premi e le borse di studio di seguito riportati.

1° PREMIO “PROSECCO DOC” di € 8.000,00 offerto dal Consorzio di Tutela del Prosecco DOC.

2° PREMIO di € 5.000,00 offerto dal Comune di Vittorio Veneto

3° PREMIO di € 2.000,00 offerto dal Lions Club di Vittorio Veneto

Il maestro liutaio Lorenzo Rossi di Milano offre al Concorso, come premio speciale, un suo pregiato violino costruito appositamente per l’edizione 2020. Lo strumento verrà assegnato ad uno dei 3 finalisti, a insindacabile giudizio della Giuria.

Borsa di studio di € 750,00 offerta dal Rotary Club Conegliano Vittorio Veneto al concorrente che avrà dato, in prima prova, la migliore interpretazione di Mozart

Borsa di studio di € 750,00 offerta dal Rotary Club Conegliano Vittorio Veneto al concorrente che avrà dato, in prima prova, la migliore interpretazione di J.S. Bach

Borsa di studio di € 750,00 offerta dal Consorzio di Tutela del Prosecco DOC al concorrente che avrà dato, in seconda prova, la migliore interpretazione della Sonata di Beethoven o di Brahms

Borsa di studio di € 750,00 offerta dal Consorzio di Tutela del Prosecco DOC al concorrente che avrà dato, in seconda prova, la migliore interpretazione di Amoroso cantabile di D. Coleman

Borsa di studio di € 750,00 offerta dal Consorzio di Tutela del Prosecco DOC al semifinalista più giovane

Borsa di studio di € 750,00 offerta dal Rotary Club Conegliano Vittorio Veneto al miglior duo che si è esibito in seconda prova (concorrente con proprio pianista)

Borsa di studio “Mario Benvenuti” di € 750,00 offerta dalla Famiglia Benvenuti – in memoria del Maestro fondatore del Concorso nazionale di violino di Vittorio Veneto e delle collaterali Rassegne nazionali per strumenti ad arco – al concorrente finalista più giovane.

Tutti gli importi sopraindicati sono al lordo delle ritenute di legge.

Art. 18 – Il vincitore del 1° premio si aggiudica anche i concerti premio offerti dalle seguenti Fondazioni, Istituzioni e Associazioni:

  • Teatro alla Scala di Milano
  • Gran Teatro La Fenice di Venezia
  • Conservatorio Superiore di Musica di Losanna (CH)
  • Camerata Vallese – Orchestra d’Archi di Sion (CH) (concerto con l’Orchestra)
  • Teatro Comunale “Mario Del Monaco” di Treviso
  • Nuova Orchestra da Camera “Ferruccio Busoni” di Trieste (concerto con l’Orchestra)
  • Conservatorio di Musica “Steffani” di Castelfranco Veneto (TV)
  • Conservatorio di Musica “Pedrollo” di Vicenza
  • Inoltre, l’Associazione “Ad libitum” di Conegliano, in collaborazione con il Liceo musicale “G. Marconi” di Conegliano, offre al vincitore del 1° premio la possibilità di tenere una Masterclass rivolta agli studenti dei Licei musicali e dei Conservatori di musica italiani.

Norme generali sui premi

Art. 19 – Il primo premio è indivisibile.

Art. 20 – Relativamente all’assegnazione del secondo e del terzo premio, nel caso in cui più concorrenti venissero classificati a pari merito, i premi in denaro eventualmente non assegnati saranno cumulati e suddivisi in parti uguali.

Art. 21 – La Giuria ha la facoltà di segnalare uno o più candidati, ritenuti particolarmente meritevoli, per essere invitati a tenere concerti in Italia e all’estero; inoltre ha la facoltà di assegnare diplomi di merito a concorrenti non premiati, che si siano particolarmente distinti.

Art. 22 – Coloro che intendono pubblicizzare il risultato conseguito sono tenuti a menzionare in modo corretto e veritiero i premi ottenuti, attenendosi scrupolosamente alle decisioni ufficiali della Giuria. Ogni abuso sarà perseguito a termini di legge.

Norme finali

Art. 23 – L’Ente Organizzatore del Concorso si riserva la facoltà di apportare eventuali modifiche al presente regolamento o di revocare il Concorso, qualora esse si rendessero necessarie per cause di forza maggiore.

Art. 24 – L’Ente Organizzatore del Concorso si riserva ogni diritto di registrazione anche ai fini radiofonici, televisivi, discografici e di diffusione, sia in Italia e che all’estero, delle musiche eseguite durante le competizioni, senza riconoscere alcun compenso ai concorrenti partecipanti. I concorrenti rinunciano altresì a qualsiasi compenso per eventuali registrazioni o per trasmissioni effettuate da enti radiotelevisivi pubblici o privati.

Art. 25 – I dati personali saranno trattati nel pieno rispetto del Regolamento UE 679/2016 e del D.Lgs 196/2003 e ss.mm.ii.

Art. 26 – L’iscrizione al Concorso comporta l’accettazione completa e incondizionata del presente regolamento. In caso di controversie farà fede il testo in Italiano del regolamento pubblicato sul sito del Comune di Vittorio Veneto.

Download
Download
  PDF1,1M Regolamento

  PDF1,1M Competition rules

  PDF103,8K Partitura del brano obbligatorio

torna all'inizio del contenuto